La Linea 3: Careggi - Gavinana

Il Quartiere 5 sarà quello che subirà i maggiori stravolgimenti dai tracciati della linea 2 e della linea 3.

Se la 2 cambierà il volto di Novoli, di San Jacopino, la linea 3 sfregerà una parte storica di Firenze. Questa linea collegherà Careggi con la stazione di Santa Maria Novella e poi proseguirà fino Gavinana.

La prima ipotesi di inserire la linea tranviaria all’interno dell’ospedale è stata scartata e sono ancora al vaglio altre possibilità che prevedono almeno tre fermate nel viale Pieraccini.

Proseguendo, il tracciato attraverserà via Vittorio Emanuele, via Corridoni, via Pisacane e Romagnoli, dove i posti auto saranno drasticamente limitati.
Per questa zona è al vaglio anche l’opportunità della creazione di una nuova zona ZTL (zona a traffico limitato) e varie pedonalizzazioni.

Anche per via dello Statuto si stanno cercando quelli che vengono definiti “spazi e strutture sostitutivi per la sosta delle auto” mentre ancora non è ben chiara quale soluzione sarà adottata per il percorso della tramvia.

Le ipotesi vanno da un sottopasso veicolare, con costi eccessivi e pericolosità per la staticità degli edifici, ad una grande banchina con un unico binario.
Comunque sia, data l’esiguità degli spazi, interi edifici potrebbero restare “isolati” senza possibilità di fermata per le auto neanche per far scendere bambini o anziani.

Proseguendo verso la Fortezza la progettazione deve tener conto della futura attuazione del secondo lotto della linea 3 con la creazione di un doppio bivio tranviario all’innesto di viale Lavagnini.

Le ipotesi al vaglio sono il doppio senso di marcia per viale Belfiore e per l’arco Nord di viale Strozzi e doppio sottopasso come svincolo della tramvia.